martedì, Febbraio 27

news

news, Others

In Bulgaria più entrate fiscali con meno tasse

Meno tasse più entrate. Sembra uno slogan di quelli “facili facili” da campagna elettorale ed invece questa è “semplicemente” la ricetta economica vincente della Bulgaria degli ultimi anni. Spesso, in Italia, si leggono articoli – i più con tono polemico – che rimbrottano rispetto a chi decide di aprire nuove società in Bulgaria. Perché lo fanno? Perché non investono gli stessi soldi in Italia? Perché in Bulgaria, come abbiamo avuto modo di vedere diverse volte su questo blog, esiste un livello di tassazione vantaggiosissimo, flat tax al 10% sia per le persone che per le imprese. A prescindere da quanto una persona / azienda guadagna, pagherà sempre e solo il 10% di quanto ha guadagnato. Tasse troppo basse? Sembrerebbe di no, almeno stando ai dati della Agenzie delle Entrate Bulgare pu...
Home, news, Others, servizi

La crescita del mercato immobiliare in Bulgaria nel 2022

Nonostante la crisi energetica ed i venti di guerra che soffiano dalla vicina Ucraina, la Bulgaria si conferma essere una delle piazze europee in cui è più forte la voglia di mattone. Alcuni dati su tutti lo confermano: pensate che nell’anno appena trascorso, il 2022 sono stati costruiti in Bulgaria quasi 9 mila nuovi edifici residenziali. Può sembrare un numero marginale ma invece è tantissimo se lo si proietta sul totale della popolazione e soprattutto rispetto all’anno precedente, il 2021, in confronto al quale le nuove costruzioni sono cresciute di oltre il 30%. A spingere così in alto la crescita dell’immobiliare in Bulgaria ci hanno pensato diversi fattori: da un lato la ripresa delle attività dopo il pantano del Covid, dall’altro la sempre maggior presenza di nuovi insediamen...
Home, news, servizi

La Bulgaria adotterà l’euro?

Bulgaria ed euro, arriva o non arriva? Se siete tra gli italiani che stanno programmando di costituire una società in Bulgaria è molto probabile che questo rappresenti uno dei dubbi principali in vista di tale investimento. Per rispondere a questa domanda proviamo innanzitutto a mettere dei punti fermi che possono aiutarci a capire. Innanzitutto bisogna dire che pur non utilizzando l’euro la Bulgaria è in realtà nell’area euro dal lontano 1997 con l’introduzione del Corruncy Board. Cosa significa? Significa che pur non utilizzando in linea pratica la moneta unica europea la Bulgaria ha via via adattato i suoi standard di gestione economica ed amministrativa a quelli di tutta l’area euro ottenendo cosi grande stabilità monetaria, bilanci nazionali più regolari e minori processi infla...